• Sempre più “a rete”? Le promesse della network meta-analisi
    (02/08/2013) In un recente articolo pubblicato sul BMJ (1) un gruppo di ricercatori francesi ha valutato il rigore metodologico di 121 Network Meta-Analisi (NMA) pubblicate in alcune importanti riviste scientifiche. Lo studio ha individuato delle inadeguatezze sia nelle modalità di conduzione sia nella presentazione dei risultati. La NMA è una metodologia che riscuote una crescente attenzione […]
  • Revisioni e meta-analisi multiple: servono sempre?
    (01/08/2013) Le revisioni sistematiche (RS) e le meta-analisi (MA) sono generalmente considerate la migliore fonte di evidenze disponibili in campo biomedico. Negli ultimi anni la loro popolarità è cresciuta esponenzialmente e sono sempre più considerate strumenti necessari per poter prendere decisioni cliniche e di politica sanitaria, una fonte di informazione fondamentale per giustificare la richiesta di […]
  • I cittadini: alleati vulnerabili?
    (26/07/2013) Un’armata di gruppi di pazienti, mobilitati dalle aziende farmaceutiche, sembra essersi attivata per fermare o frenare i piani per pubblicare i documenti non pubblici sugli studi clinici con farmaci. La strategia di mobilitazione è disegnata in una nota inviata ai direttori di molte aziende farmaceutiche e trafugata per essere resa pubblica. Due importanti gruppi - […]
  • Ricerca targata Alessandro Liberati
    (22/07/2013) Il lavoro di Alessandro Liberati per favorire una ricerca utile al Servizio Sanitario della Regione Emilia-Romagna continua a dare i suoi frutti. Infatti, pur in un regime di spending review, sono appena stati pubblicati due nuovi bandi per la ricerca del Programma Regione-Università, di cui Alessandro è stato ispiratore e animatore. A partire dal 2007 […]
  • Stamina: ricerca senza sprecare risorse
    (17/07/2013) La ricerca scientifica e le giuste aspettative. La Cochrane Collaboration italiana e il “metodo Vannoni”. Leggendo in questi giorni alcuni sconfortanti articoli sulla necessità o meno di consentire l’implementazione del cosiddetto “metodo Vannoni” che utilizza cellule staminali per il trattamento di malattie neurodegenerative, non abbiamo potuto non ripensare a ciò che Alessandro Liberati scriveva in […]
  • Ginnastica nella distrofia muscolare: utile o dannosa?
    (14/06/2013) Silvia Gianola, Valentina Pecoraro, Simone Lambiase, Roberto Gatti, Giuseppe Banfi, Lorenzo Moja. Efficacy of muscle exercise in patients with muscular dystrophy: a systematic review showing a missed opportunity to improve outcomes. In una malattia priva di cura, dopo trent’anni di ricerche la comunità scientifica non è ancora in grado di dare risposta alla domanda che […]
  • La Lettura Alessandro Liberati
    (06/06/2013) Era il 1986 quando Alessandro Liberati pubblicava sul Journal of Clinical Oncology un articolo ancora oggi citato sulla valutazione della qualità degli studi controllati randomizzati sulla terapia del cancro della mammella. Esempio di attenzione al metodo … dello studio della metodologia. L’attenzione precoce di Alessandro alle questioni riguardanti il tumore al seno sono state ricordate […]
  • Molto fumo e un po’ di arrosto
    (20/05/2013) E’ di pochi giorni fa l’uscita della nuova revisione sistematica Cochrane sull’efficacia degli interventi scolastici per la prevenzione dell’iniziazione al fumo di tabacco (Thomas 2013). E’ un fatto importante: il tabacco uccide precocemente più di 60000 persone ogni anno in Italia, ed è una dipendenza da cui è difficile uscire. Da qui la rilevanza per […]
  • Valutare per orientare una ricerca EPOC-Ale…
    (14/05/2013) Si continua a evocare il "cambiamento" ma un nuovo ordine o, più semplicemente, un modo diverso e nuovo di "fare le cose" resta sempre una meta talmente distante da apparire astratta. Se guardiamo alla sanità si ha la sensazione di un susseguirsi di proposte riguardanti obiettivi sempre diversi, spesso legati a più o meno reali […]
  • E’ possibile una Psicologia basata su prove?
    (08/05/2013) “La caratteristica fondamentale che dovrebbe contraddistinguere gli psicologi dagli altri operatori delle relazioni d’aiuto è l’impegno scientifico generale di non lasciarsi ingannare o di ingannare qualcun altro” (Meehl, 1987). Perché un Corso sull”Evidence-Based Practice in Psychology? La Psicologia evidence-based è una disciplina diffusa nei Paesi anglosassoni che sta iniziando ad affermarsi anche in Italia; si […]
1 2 3 4 5 6