Revisioni sistematiche che affrontano un ampio spettro di tematiche sulla salute sono sempre più disponibili in letteratura. Il database più fornito, quello appartenente alla Collaborazione Cochrane, contiene prevalentemente revisioni sistematiche sulla valutazione di efficacia di interventi sanitari, nonché sull’accuratezza degli screening e dei test diagnostici.

La recente pubblicazione di una revisione di studi qualitativi ha segnato una tappa importante per la Collaborazione. [1] Questa revisione valutava i fattori che influenzano l’implementazione di interventi sanitari gestiti dai lay health workers (LHWs), ovvero gli operatori sanitari cosiddetti ”laici”. L’uso dei LHWs per promuovere interventi di sanità pubblica efficaci rappresenta attualmente una tematica che sta catturando l’interesse a livello internazionale. Molti paesi a basso, medio ed alto reddito hanno infatti introdotto o stanno valutando l'introduzione di tali programmi per aumentare l'accesso ad importanti interventi sanitari, anche in virtù del loro basso costo, rispetto ai programmi tradizionali.

I dati provenienti dalla revisione qualitativa sono stati integrati con quelli di una revisione Cochrane sull'efficacia dei LHWs nel promuovere l’assistenza sanitaria materno-infantile, [2] permettendo una valutazione globale di questa strategia. Entrambe le revisioni sono state condotte dal gruppo Effective Practice and Organisation of Care della Cochrane (EPOC - epoc.cochrane.org ) .

La spinta alla produzione di una sintesi di evidenze qualitative sul coinvolgimento dei LHWs in sanità pubblica è partita dalla pubblicazione delle Optimizing health worker roles for maternal and newborn health (OptimizeMNH), raccomandazioni dell’OMS su come ottimizzare l'erogazione di interventi chiave per migliorare la salute materno-infantile attraverso un vero e proprio “passaggio di consegne” nei paesi a basso e medio reddito. [3] Il trasferimento delle funzioni ai LHWs rappresenta un aspetto fondamentale di queste raccomandazioni, e molti paesi stanno seriamente valutando l’introduzione dei LHWs per fornire una serie di interventi sanitari strategici a livello comunitario.

La possibilità di accedere a sintesi di studi qualitativi si è rivelata fondamentale per la formulazione delle raccomandazioni OptimizeMNH, consentendo di far luce sugli aspetti favorenti ed ostacolanti la realizzazione dei programmi con i LHWs in contesti diversi e per varie tipologie di interventi e promuovendone la realizzazione solo in quei contesti in cui vi è una comprovata evidenza di efficacia associata ad una buona fattibilità ed accettabilità da parte della comunità.

Le OptimizeMNH hanno inoltre utilizzato uno strumento di recente sviluppo, il DECIDE per il loro processo decisionale. DECIDE è un programma finanziato dalla Unione Europea, che coinvolge diversi Paesi del “Vecchio Continente”; in sintesi, il progetto si collega idealmente al programma GRADE, e intende definire un framework utile per una valutazione più strutturata dei fattori chiave nel decision-making sanitario, come accettabilità, fattibilità, uso di risorse, e di altre variabili connesse all’implementazione di qualunque intervento sanitario.

La sintesi dell’evidenza qualitativa può, dunque, offrire un importante contributo alla conoscenza, utile in particolar modo nel processo di sviluppo di raccomandazioni internazionali su tematiche di sanità pubblica. Rappresenta, quindi, uno strumento prezioso per organizzazioni come l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che nel redigere raccomandazioni, devono necessariamente tener conto degli aspetti di fattibilità ed accettabilità degli interventi sanitari da parte della comunità, variabili di difficile misurazione con analisi di tipo strettamente quantitativo.

 

Bibliografia

1. Glenton C, Colvin CJ, Carlsen B, Swartz A, Lewin S, Noyes J, Rashidian A. Barriers and facilitators to the implementation of lay health worker programmes to improve access to maternal and child health: qualitative evidence synthesis. Cochrane Database of Systematic Reviews 2013;10:CD010414. dx.doi.org/10.1002/14651858.CD010414.pub2

2. Lewin S, Munabi-Babigumira S, Glenton C, Daniels K, Bosch-Capblanch X, van Wyk BE, et al. Lay health workers in primary and community health care for maternal and child health and the management of infectious diseases. Cochrane Database of Systematic Reviews 2010;3:CD004015. dx.doi.org/10.1002/14651858.CD004015.pub3